Archivio tag: famiglia

zero space

Sicily island of the world

Sicily island of the world

Parlare alle montagne, ai mari e gli animali, sentire il suono del corpo, connettersi attraverso le onde, raccontare il proprio sentire, utilizzare vocali dell’udire, far parte di un mondo che non si studia, si apprende, non si cerca, ci si nasce.

Heart of Cologne Project

Pensieri di un quadernetto: In metro gentilmente signore anziano, chiede a dei ragazzi seduti, di spostare le loro borse dal sedile, per sedersi.

Il mare è il respiro della luna, come il canto del grano, è il respiro del sole, del vento che incontra le montagne.

Anche la creazione di un telaio, ha i suoi perché.

Imprints Cologne, Germany "Hohe Strasse" - Acrylic 120/150 cm

“Hohe Strasse” – Acrylic 120/150 cm

Coerenza dell’essere, accettazione di una realtà fuori luogo. Umiltà, comprensione dei limiti, un tempo scoccato, quando tutto non potrà essere trasformato. Armonia dei mondi, consapevolezza del viaggio. Cautela della forma, ricerca del centro. Piccole leve, smuovono inutili pesi.

Sicily Art

family, science and spirituality

 

family, science and spirituality

 

family, science and spirituality

 

family, science and spirituality

 

family, science and spirituality

 

family, science and spirituality

 

family, science and spirituality

 

family, science and spirituality

 

family, science and spirituality

 

io mi inginocchio.

l'invisibile

l’invisibile

Mi inginocchio a ciò che rappresenti, quando vedo un tempio, una chiesa, quando vedo un altare un’ immagine di preghiera, mi inginocchio, mi inchino, perché non vedo pietra, non vedo legno, non vedo uomo, vedo soltanto esempio di compassione, di vita, di miracolo. Ovunque io vado, ovunque sono, faccio sempre il segno della croce, perché per me è salvezza.  E se capita che si avvicina l’idolatria, le mie gambe si piegano, si indeboliscono, perché siamo uomini, siamo forti nell’essere cuccioli, siamo buoni nell’essere piccoli. Buona Domenica a Tutti.

esperienza

C’è chi nasce padre, e c’è chi nasce figlio, ma nel dilemma di comprendere chi vero maestro di vita è, una cosa posso confermare: il male che a volte riceviamo dalle incomprensioni fanno di noi saggezza di comprendere, quando guardo le persone che mi circondano vedo e rivedo storie che mi appartengono, posso essere dall’altra parte del mondo, non importa dove, abbiamo tutto davanti agli occhi quando connessi col cuore.

esperienza